Benvenuti nel sito Storia della Città di Firenze

(english)

Questo sito contiene una storia cronologicamente completa della Città di Firenze dal 59 a. C. al 2010

 

Struttura di Santa Maria del Fiore

 

La Storia della Città di Firenze è stata realizzata senza scopo di lucro. L'autore non intende trarre da essa alcuna forma di compenso in denaro.

L'opera è a disposizione di tutti gli interessati. Qualora desideriate acquisirla sarà sufficiente scaricare i file in formato pdf contenuti nella pagina di questo sito denominata I Capitoli della Storia di Firenze

Nella bibliografia sono citate tutte le fonti, tuttavia l'autore è a disposizione per eventuali integrazioni e modifiche.

Coloro che per motivi di studio e di interesse desiderano utilizzare il materiale da me pubblicato, in tutto o in parte, saranno liberi di farlo a condizione che tale materiale non venga utilizzato a scopo di lucro se non in forma indiretta. Un  esempio di uso consentito è l'utilizzo di parti da inserire in un volume destinato eventualmente alla vendita.

Si prega, in caso di utilizzo da parte di terzi di citare sempre fonte e autore, ovvero:

Luca Moreno, Storia della Città di Firenze, dal 59 a. C. al 2010  Bordighera, 2012 -  Seconda edizione in volume unico, pagg. 431.

Qualora decidiate di scaricare il materiale pubblicato vi preghiamo di informarmi scrivendo a: lucamorenobordighera@yahoo.it

Sono graditi commenti e giudizi, nonché consigli per miglioramenti.

Se invece desiderate conoscere e/o scaricare altre mie opere fate clic qui. Per esse valgono le stesse indicazioni, descritte in questa pagina.

Se invece desiderate leggere (o scaricare) i miei articoli fate clic qui.

Qui trovate invece la galleria fotografica che contiene le immagini utilizzate nel libro, così come sono state inserite nel libro.

Qui invece trovate le news.

 A lato di questa pagina vi è Immagini fiorentine una Galleria Fotografica   che ospita immagini della Città di Firenze non contenute nel libro. Questa Galleria è destinata ad incrementarsi (foto di Luca Moreno).

Di seguito potrete leggere le caratteristiche del mio lavoro, nonché conoscere le motivazioni ideali che lo hanno ispirato (il testo corrisponde all'introduzione).

Segnalo che questa opera è in corso di pubblicazione, divisa in capitoli elaborati appositamente in www.postpopuli.it/

Per trovarli digitare in "cerca" Luca Moreno

Grazie

 

Da tanti anni desideravo scrivere un testo che riguardasse la storia di Firenze, dalle sue origini ai giorni nostri; a questo scopo ho saccheggiato libri, siti internet, articoli, catturato e scattato fotografie, creato piantine e genealogie; soprattutto, ho letto molto per trovare ciò che mi serviva, senza preoccuparmi di dover virgolettare le, in qualche caso, vaste espressioni o periodi scritti da altri (anche se poi da me così talmente rivisitati da riacquistare una loro verginità); senza preoccuparmi di dover citare le fonti nel corpo del racconto (ma i testi sono tutti indicati in bibliografia) ed evitando il ricorso alle note che hanno l’effetto spiacevole di interrompere la scorrevolezza della narrazione, anche se i riferimenti alle figure contenute nel testo sono copiosi e assai importanti per comprendere. Ho sempre verificato con molta severità – trattandosi di un’opera non scritta attingendo ai documenti originali – la correttezza dei dati (e delle date) anche se ciò ovviamente non mi ha messo del tutto al riparo da errori non solo puramente materiali, ma anche di carattere propriamente storico, da parte di chi mi ha preceduto. Detto ciò, credo di essere riuscito a sviluppare un’interpretazione autentica in cui la storia narrata non è comunicata al lettore solo per uno scopo di pura erudizione, ma in modo tale da spingerlo a prendere “armi e bagagli” e a visitare di persona i luoghi e gli edifici che nel libro ho collocato geograficamente ed identificato dal punto di vista iconografico. Tutti dicono di ammirare Firenze, ma Firenze si ama veramente soltanto se ci si va; e più volte; perché solo così si può sperimentare la grandezza per cui la Città è celebre in tutto il mondo e per cui, a mio parere, si può definire tra le più belle di tutto il Pianeta. Nel libro non mancano giudizi nei confronti di istituzioni, comportamenti umani e classi sociali, collegamenti con la storia europea, colpi di scena, vite spericolate ed esemplari. Il racconto vi lascerà volutamente non sazi: l’argomento infatti è virtualmente infinito; ma di tale sensazione potrete servirvi per spingervi ad approfondire con altre letture, aspetti che vi possano particolarmente interessare.

L’opera, organizzata in un solo volume, narra le vicende dalle origini ai giorni nostri. Così come nella prima edizione in due volumi del 2010 ho cercato di dividere i capitoli sulla base delle diverse fasi storiche attraversate dalla città; tuttavia, rispetto alla precedente edizione, non poco è stato rivisto e riconsiderato; aumentato poi il numero delle immagini (anche se trasformate tutte in bianco e nero) e alcune parti non dico riscritte ma, spero, migliorate ed approfondite, senza però stravolgere l’impianto strutturale dell’opera che non è né una breve storia della città, né tanto meno pretende di essere un’opera monumentale. I nomi di persone o cose scritte in grassetto sono un aiuto al lettore; diciamo, dei “richiami di attenzione”; quando poi, citando un edificio religioso o civile, lo si trova oltre che in grassetto anche in corsivo, ciò significa che quell’edificio è descritto nelle Schede  artistiche, che trovate nell’ultima parte del volume. Non mancano poi gli approfondimenti – Costume, Stato e Società - che trattano aspetti che inseriti nel racconto, ne avrebbero rallentato l’andatura. Tutto è narrato in modo cronologico, ad eccezione del primo capitolo ed una parte del secondo, forse i più impegnativi, dedicati alla struttura urbanistica, utilissimi però per costruire una solida base e proseguire così nella lettura. Un Indice degli argomenti (subito dopo la bibliografia) consentirà infine di leggere il libro non secondo lo scorrer dei secoli, ma privilegiando temi specifici che così potranno essere rapidamente individuati. Le regole ortografiche sono rispettate, ma frequentemente piegate ai miei scopi: non stupitevi quindi se trovate stesse parole e stessi numeri scritti in forme diverse.

Dedico questo libro al mio caro ed adorato figlio Andrea, non solo appassionato ma laureato in Storia a Firenze. Ringrazio poi la mia compagna Brunella che, oltre a consigliarmi, mi ha accompagnato pazientemente nei giri per la città e ha sorvegliato affettuosamente, con la sua presenza, il mio lavoro.

Bordighera, dicembre 2014



Contatti

Luca Moreno

Via Vittorio Veneto 37
Bordighera
18012


+39.3313007958


Sondaggio

Ti piace come è organizzato questo sito?

Sì, è ben fatto. (34)
89%

No, non lo trovo molto chiaro (4)
11%

Voti totali: 38


Immagini fiorentine


Contattami